Discalculia evolutiva

Visualizza TUTTO IN MAIUSCOLO

È la difficoltà nell'apprendimento delle abilità numeriche e aritmetiche caratterizzata da una debolezza nella strutturazione cognitiva delle componenti di cognizione numerica (subitizing, quantificazione, seriazione, corrispondenza biunivoca, calcolo mentale).
L'alunno discalculico ha difficoltà a scrivere o leggere correttamente i numeri, enumerare all'indietro, accedere ai risultati delle tabelline e agli altri fatti aritmetici (15+15; 50+50; 100+100…).
Le Raccomandazioni Cliniche sui DSA (PARCC, 2011) differenziano quattro tipologie di discalculia:

Discalculia evolutiva - Chiara Deprà, Psicologa Scolastica e dell'Educazione a Vimercate (Monza e Brianza), MilanoRicerche recenti (Piazza, 2010; Lucangeli 2011) affermano che è presente una vera e propria Discalculia (Discalculia pura) quando esistono significative difficoltà nel "Cuore del numero": senso del numero, calcolo a mente, fatti numerici e dettato di numeri. A fronte di difficoltà in matematica, si suggerisce di verificare, prima di fare diagnosi di discalculia, che la stimolazione didattica ricevuta sia conforme a quanto la letteratura sull' "intelligenza numerica" suggerisce.

L'alunno con discalculia: