Potenziamento Cognitivo Metodo Feuerstein

Visualizza TUTTO IN MAIUSCOLO

Chi è Reuven Feuerstein?

Nasce in Romania nel 1921, dopo essere stato deportato nel campo di concentramento si trasferisce in Israele. Comincia qui a lavorare con i bambini provenienti dai campi di raccolta, con traumi psichici e difficoltà di apprendimento.
Gli effetti positivi del suo lavoro rafforzano in lui l’idea che una Modificabilità Cognitiva è possibile.
Lavora e studia con Jean Piaget, approfondendo le teorie sullo sviluppo cognitivo. Diventa docente di psicologia all’Università di Bar Ilan di Tel Aviv.
Ha creato negli anni il Programma di Arricchimento Strumentale Standard e Basic.
Nel 1992 fonda l’ICELP (centro internazionale per l’elevazione del potenziale di apprendimento) a Gerusalemme. All’interno del centro vengono seguiti, utilizzando la sua metodologia, bambini da tutto il mondo e si svolgono ricerche in campo psicologico, pedagogico, didattico e terapeutico.

Il Programma di Arricchimento Strumentale (PAS)

Il Programma di Arricchimento Strumentale (PAS) ha come obiettivo ultimo l'adattamento e l'interazione della persona con l'ambiente senza la presenza di un supporto- mediatore.
È rivolto agli individui in età evolutiva (dalla scuola dell'infanzia in poi) con bisogni speciali (ritardo mentale, Sindrome di Down...) e con difficoltà scolastiche (difficoltà dell'apprendimento, ADHD, ecc.). Inoltre viene utilizzato anche nella formazione aziendale e per gli anziani con patologie degenerative.

Il principio di base della teoria del Prof. Reuven Feuerstein parte dall'assunto di Vygotskiji che l'intelligenza si può insegnare, che in ogni uomo esiste un potenziale di apprendimento; il concetto di base è quello della Modificabilità Cognitiva, l'intelligenza dell'individuo non è innata e statica ma si può sviluppare e potenziare attraverso Esperienze di Apprendimento Mediato, in cui il mediatore si pone come "filtro" tra gli stimoli dell'ambiente e l'individuo.

Diagramma SOHOR - Chiara Deprà, Psicologa Scolastica e dell'Educazione a Vimercate (Monza e Brianza), Milano
Diagramma SHOHR:
"L'organismo (O) esposto direttamente agli stimoli (S) li riceve e risponde (R) [ad essi] con competenza […] solo dopo che le loro caratteristiche, sono state selezionate, inquadrate, modificate da un mediatore umano adulto (H)"
(R. Feuerstein, Y. Rand, J. E. Rynders, 1995).

Feuerstein considera l'apprendimento come il risultato di due elementi che si combinano:

  1. L'esposizione diretta agli stimoli dell'ambiente può plasmare il comportamento e l'orientamento cognitivo;
  2. La mediazione degli stimoli da parte di un mediatore

Questa è l'esperienza di apprendimento mediato.
Il mediatore intenzionalmente seleziona, organizza, pianifica la presentazione degli stimoli, decide quando presentarne alcuni e quando farli scomparire, determina la sequenza degli stimoli, il momento più adatto per la loro presentazione, la loro ripetizione.
L'obiettivo è rendere l'apprendimento autoregolato e cioè guidato dalla persona stessa che apprende e non più legato al mediatore.

Gli obiettivi del potenziamento cognitivo sono:

Il successo scolastico e nei diversi contesti di vita dipende dalle capacità di problem-solving e dall'uso delle proprie risorse, il trattamento di potenziamento cognitivo, attraverso 14 strumenti, mira a sviluppare nei soggetti le capacità per adattarsi ai differenti contesti di vita.